- Appunti da un processo che riguarda noi tutti -

martedì 10 gennaio 2017
(causa impegni lavorativi sono impossibilitata a presenziare a tutte le udienze)

Arrivo poco prima della fine dell'udienza che si chiude prima del solito, alle 16.30.

In mattinata è stato sentito il dott. Dilegami, amministratore giudiziari su Sorbolo insieme al dott. Denaro.

Floro Vito pare non si sia presentato per il mal di denti.

Il presidente Caruso ha fatto richiesta di prelevare quei testimoni che ancora non si sono presentati nonostante il richiamo.

Il presidente Caruso con il PM Mescolini sta valutando di proseguire le udienze fino a sera ed eventualmente inserire anche il sabato per recuperare (ipotizzano due sabati al mese).

Il presidente vorrebbe terminare entro marzo i testimoni del pubblico ministero.

Dichiarazione spontanea dell'imputato AMATO Alfredo a termine dell'udienza:

Sono stato accusato di essere un ladro, sono un ladro in tutti i sensi ma non rubo negli appartamenti, gli taglierei le mani a questi. Sono stato accusato di aver incendiato l'auto a Colacino, ma come fanno a dire che ero in via Cecati, ero vicino, ma ero a rubare alla Canalina. Vengo accusato di questo reato schifoso il 416 bis. Vorrei che venissero a testimoniare chi ha fatto le indagini e Michele Colacino.

Rif. Capo 11) -12) Incendi in danno di COLACINO Michele e dei suoi parenti. Il mandante

Trascrizione a cura di: S.N.

RASSEGNA STAMPA
cliccare sulla foto per ingrandire e, se presente, su "GO TO LINK"

 
 

Sito gestito in forma puramente volontaria a cura di: movimento Agende Rosse di Salvatore Borsellino - gruppo Mauro Rostagno - Modena