- Appunti da un processo che riguarda noi tutti - trascrizione dell’udienza pomeridiana

giovedì 20 luglio 2017

Riporto la trascrizione presa in diretta e pubblicata su Facebook.

WORK IN PROGRESS: provvederò prima possibile a "sbobinare" la trascrizione dell'udienza.

All'interno dell'udienza:

ESAME DI POLETTI MATTEO A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO IN DIFESA DI BOLOGNINO MICHELE

ESAME DI FIORENTINI ROBERTO A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO IN DIFESA DI BOLOGNINO MICHELE

DINIEGO DA PARTE DELLA CORTE PER L’AUDIZIONE DEL SENATORE CARLO GIOVANARDI

ESAME DI MARZANO STEFANO A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO, SUCCI E FILOCAMO IN DIFESA DI BOLOGNINO SERGIO E BOLOGNINO MICHELE

ESAME DI MARZANO STEFANO A CURA DEL PM MESCOLINI

ESAME DI FERRERI GIUSEPPE A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO IN DIFESA DI BARNAT EVA

ESAME DI FERRERI GIUSEPPE A CURA DELL’AVVOCATO VALENTI IN DIFESA DI ACHILLI SIMONA

ESAME DI FERRERI GIUSEPPE A CURA DEL PM MESCOLINI

ESAME DI BELLI BRUNO A CURA DELL’AVVOCATO SUCCI IN DIFESA DI BOLOGNINO MICHELE

 

Ore 16.15 in aula

 

Entra il teste Poletti Matteo nato a Parma

ESAME DI POLETTI MATTEO A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO IN DIFESA DI BOLOGNINO MICHELE

POLETTI: distribuiamo bevande a Parma

AVV: rifornisce bar e ristoranti di Parma?

POLETTI:Tutto ciò che è potabile

AVV: ha rifornito il Dodonut?

POLETTI:Sì

AVV: con chi ha avuto a che fare?

POLETTI:Con Domenico e la sorella Catianna

AVV: ha fatto il contratto?

POLETTI:No nel nostro lavoro non è solito farne, si contratta verbalmente i prezzi dei prodotti e attraverso la rete di distribuzioni li consegniamo. I pagamenti li facevano o Domenico o Catianna, quando andavo a chiederli se avevano la disponibilità altrimenti un acconto. Con assegni o contanti, tutto in contabilità

CARUSO: può andare grazie

 

Entra il teste Fiorentini Roberto nato a Medicina (BO)

ESAME DI FIORENTINI ROBERTO A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO IN DIFESA DI BOLOGNINO MICHELE

AVV:che lavoro fa?

FIORENTINI:Direttore commerciale presso un’azienda di caffè, fornivo il caffè al Dodonut.

AVV: solo caffè o ha stipulato altri accordi?

FIORENTINI:No a suo tempo avevamo una finanziaria, oltre alla fornitura, abbiamo fatto un finanziamento commerciale di 15mila euro. Era garantito da cambiali, che dovevano essere pagati dai soci della Dodonut

AVV: per il suo lavoro ha avuto a che fare con l’esito del finanziamento?

FIORENTINI:E’ stato pagato

AVV: ah perché… vabbè… le risulta che le cambiali siano andate in protesto?

FIORENTINI:No non mi risulta, il finanziamento fu fatto… posso dire? Ho tirato fuori i documenti di quando facciamo richieste in azienda. Finanziamento nel 2011 alla AG srl il 25/7/11 poi venne cambiato nome alla società Dodonut, lo trasferimmo. Finanziamento chiuso il 19/12/12. Questo so, non mi risultano effetti protestati.

AVV: chi fece la trattativa?

FIORENTINI:A suo tempo parlai con Domenico Bolognino mi sembra. Le forniture le faceva lui e consegnavamo con corriere.

AVV: non ho altre domande

 

PM: che rapporto c’è fra finanziamento e fornitura?

FIORENTINI:Solitamente il fornitore del caffè se il proprio cliente chiede un aiuto o in merce o in soldi, si fa. Ti do un aiuto in cambio del fatto che prendi il caffè da me. Loro prendevano la nostra miscela migliore che costava allora 26,30 si va da 18 a 40 euro al kg.

PM: ha ricevuto una citazione per oggi?

FIORENTINI:Sì, c’è scritto Dodonut e sono andato a tirare fuori la pratica. Bolognino Catianna, Domenico, Francesco e Barnat Eva.

PM: Non ha mai conosciuto Bolognino Michele?

FIORENTINI:No

CARUSO: può andare

 

DINIEGO DA PARTE DELLA CORTE PER L’AUDIZIONE DEL SENATORE CARLO GIOVANARDI

NDR: Si parla della rinuncia a Giovanardi. Si produrranno le interpellanze.

CARUSO: chiedetele direttamente al Senatore, dal momento che non lo si chiama più

AVV difesa: ho un messaggio da parte dell’avv. Piccolo che insiste per espletarlo per una circostanza che dovrebbe essere risolutiva, per il fatto stesso che il Senatore è membro della commissione antimafia, chi meglio di lui potrebbe raccontare gli elementi riguardanti il contesto, così come si chiedeva di sentire Cicone… Ciconte, faccio richiesta di insistere sulla sua testimonianza.

PM: non ho nessuna difficoltà.

CARUSO: è irrilevante per quanto riguarda la produzione la disciplina delle interdittive antimafia. Anche dall’altro profilo la rileviamo del tutto irrilevante. La sua è una testimonianza di terza o quarta mano. Su atti giudiziari che esamina la commissione parlamentare antimafia. Senza dire che la commissione dovrebbe avere dei vincoli di riservatezza. Il Tribunale revoca l’ordinanza, insieme a quella del sindaco di Modena.

 

 

Entra in aula Marzano Stefano nato a Locri.

ESAME DI MARZANO STEFANO A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO, SUCCI E FILOCAMO IN DIFESA DI BOLOGNINO SERGIO E BOLOGNINO MICHELE

NDR: Bolognino Sergio si accomoda accanto al difensore. Marzano Antonio è stato giudicato nell’abbreviato. Fratello del teste.

 

AVV Pisanello: non lo abbiamo citato sul Dodonut, non sul reato attribuito al fratello.

AVV Succi per Bolognino Michele e Poggioli Simone: li conosce?

MARZANO:Michele da bambino, viveva a 500 metri da casa di mia zia. Crescendo non l’ho più incontrato e l’ho rivisto dopo tantissimi anni. Simone l’ho conosciuto a San Marino in occasione, noleggio e vendevo auto di lusso e Simone era il proprietario di 4 veicoli. Li ho presi da lui per noleggiarli

AVV: Si conoscevano reciprocamente?

MARZANO:No, finchè non li ho presentati

AVV: si ricorda quando li ha fatti incontrare

MARZANO:Penso che era 2011/2012 quando abbiamo preso, mi sono impegnato con Simone a prendere in gestione un locale a Riccione

AVV: a proposito, di che locale?

MARZANO:Bar Caffè Real. Avevo rapporti con Simone per le auto e lui mi propose la gestione di questo locale perché comunque sia non era ancora di Simone perché lo aveva preso in permuta sulla vendita di un appartamento. Era gestito da una signore pugliese … Cifloni che ho visto due o tre volte e lui mi disse tu mi dai una quota mensile, quando mi sistemo con la permuta ti posso fare le quote. Fino ad allora rimane intestato a questa persona.

AVV: Bolognino Michele è stato coinvolto nella vicenda?

MARZANO:Sì, perché quando gliene parlai, visto che non stai facendo nulla, vai tu e gestiscilo e lui si è recato con la sua compagna Sabrina e sono rimasti la’ per parecchi mesi. E l’ha gestito lui

AVV: perché si è interrotto il rapporto di Bolognino con il caffè real?

MARZANO:Perché ha preso altre strade, ha messo il fratello Franco e dal momento che è entrato lui, io mi sono recato da Simone e gli ho detto da questo momento non ti risponderò più della quota mensile, mettiti d’accordo con Franco. Il bar non era ancora di Poggioli era intestato alla Magu srl.

AVV: conosce la Paradise?

MARZANO:La gestivo io. Noleggio e vendita di auto di lusso

AVV: quando era Bolognino Michele he gestiva il caffè che accordi aveva con lei

MARZANO:Lui gestisce il bar a Simone dobbiamo dare 3mila euro al mese, una parte per l’affitto delle mura una parte per defalcare il prezzo del bar. Se c’era un utile si divideva se non c’era non si divideva

AVV: ultima domanda per Poggioli Simone, ha detto che li ha fatti conoscere, perché?

Per via del bar, perché era giusto far conoscere Michele a Simone

 

AVV Pisanello: conosce Richichi Giuseppe detto Andrea?

MARZANO:Certo

AVV: ha fatto noleggio auto, ha avuto a che fare?

MARZANO:Ho noleggiato una polo nel mese di dicembre, è venuto a ritirarla nell’aereoporto di Bologna. Le vetture piccole le prendevo all’Autovia e le subnoleggiavo

AVV: pagava le rate

MARZANO:No. Gli dissi che volevo evitare di fare figuracce con Autovia ecco perché alla fine le mie cose sono andate male, quello non paga, quell’altro non paga e sono finito sottoterra. Mi sono rivolto a Bolognino nel caso di Richichi. Perché lui mi aveva detto di dare la macchina. Bolognino mi disse, adesso lo chiamo, adesso gli dico… ma non ho mai ricevuto il pagamento. Dopo due o tre mesi me la sono fatta ridare.

AVV: ha noleggiato delle macchine a Bolognino?

MARZANO:Sì

 

PM: il capo 162 nel capo stupefacenti… cosa c’entra?

AVV: se vuole glielo dico davanti al teste, c’è una attinenza

CARUSO: andiamo avanti, confido che arriveremo al punto, la difesa deve fare il suo lavoro

 

AVV: ha mai noleggiato a Bolognino una porche panamera?

MARZANO:No

AVV: ieri avevo mandato una PEC su delle domande a controprova su Marzano se vengono ammesse, altrimenti non gliele posso fare

PM: non so cosa sia ‘sta PEC…

CARUSO: ora vediamo… circostanze dichiarate da Giglio… se la riservi come richiesta al tribunale

AVV: non ho altre domande

 

PM: chiederei di disciplinare questi depositi di PEC; non veniamo a sapere nulla

CARUSO: non è ammessa non è questione di disciplinare. Chi ha altre domande da chiedere deve dimostrare di non averle potute depositare prima. Andiamo avanti.

 

AVV Filocamo a difesa di Bolognino Sergio: ha parlato di Michele, conosce anche i fratelli?

MARZANO:Sì Sergio e Franco. Sergio da quando ero ragazzino le strade si sono divise, anche lui abitava a 500 metri da casa dei miei parenti. Ci siamo ritrovati a Padova. Io sono di Gerace, mentre Bolognino è di Moschetta. Non sapevo che si fosse allontanato dalla Calabria, lo reincontrato tramite un collega mio di auto, dicendo è venuto un tuo paesano a noleggiare un’auto da me e per questo ci siamo reincontrati.

AVV: ha conosciuto prima Sergio?

MARZANO:Ho reincontrato prima Sergio di Michele.

AVV: c’è un buon rapporto?

MARZANO:Ovviamente, che io ricordo si

AVV: in alcune conversazioni può avergli indicato come suo cugino pur non essendolo

MARZANO:Non ricordo di aver mai detto questo

AVV: conosce Bonalumi ….

MARZANO:Lo conosco

AVV: sa se Sergio ha conosciuto Bonalumi Olinto?

MARZANO:L’ho conosciuto tramite Massimo Gasperoni a San Marino. L’ho conosciuto presso la sua sede. Mi disse che questo signore aveva a noleggio una bentley cabrio e una mercedes. In quel caso ci siamo scambiati i numeri di telefono visto che lui era un fanatico di auto. Mi ha contattato e mi ha chiesto il noleggio di una Lamborghini nera. Mi ha lasciata la Bentley bianca per fargli fare un tagliando, nel frattempo gli ho dato la Lamborghini. Quando si è recato nel mio capannone ha conosciuto Sergio in quell’occasione.

AVV: se le nomino l’imbarcazione Life?

MARZANO:Ne ho sentito parlare dal signor Bonalumi perché voleva venderla, non l’ho mai vista. Altro non so.

AVV: Sergio era interessato?

MARZANO:Per quanto mi riguarda Sergio a volte trattava la vendita, faceva da broker per qualche imbarcazione, ma non so se hanno concluso. Non sono mai stato presente

AVV: si ricorda se qualcuno dei fratelli Bolognino era proprietario o utilizzatore un Mitsubischi?

MARZANO:L’hanno usata entrambi, era a noleggio. Le cose che erano di Michele erano di tutti, era così disponibile….

AVV: conosce Rocco Femia, Nicola?

MARZANO:Assolutamente sì, conosceva Michele, siamo tutti della stessa terra

AVV: lo presentò a Sergio?

MARZANO:Si sono conosciuti tutti…era uno dei miei migliori clienti gli noleggiavo 4 macchine al mese, dovevo cambiarle ogni 6 mesi, perché faceva tanti chilometri e dovevo cambiarle. Si sono incontrati Michele con Rocco da me, siamo della stessa terra siamo andati a mangiare insieme, abbiamo passato qualche ora insieme. Anche Sergio ha conosciuto Rocco eravamo sempre lì che facevamo qualcosa di qua di la

AVV: Si conoscevano già lui e Michele?

MARZANO:Si conoscevano già

 

ESAME DI MARZANO STEFANO A CURA DEL PM MESCOLINI

PM:ha un accento spagnolo, spiccato oggi

MARZANO:Ho una compagna Colombiana con una figlia colombiana

PM: quando ha lasciato la sua terra di origine?

MARZANO:Ci ritorno spesso, sono andato via che avevo 19 anni. Mi sono trasferito a Roma per 10 anni gestivo dei locali di ristorazioni. Non avevo capitali di famiglia, riuscivo a prendere tutto senza soldi e a pagare con il tempo

PM: c’era chi gli dava locali da gestire?

MARZANO:Sì

PM: sul periodo di cui hanno fatto riferimento, parlando della Paradise di che luogo parla?

MARZANO:Granarolo dell’Emilia, ci sono stato 4 anni

PM: la Paradise la gestiva lei a chi è intestata?

MARZANO:Lara Venturi era la mia compagna all’epoca

PM: in relazione a Rocco Femia la legava a lui la terra… sa di dov’è?

MARZANO: Di Gioiosa Jonica

PM: sa la sua storia?

MARZANO:No

PM: le ha detto cheera stato in carcere?

MARZANO:No

PM: lo ha saputo?

MARZANO:Quando è successa l’operazione Monkey, per i videopoker

PM: era ancora suo cliente?

MARZANO:No, era cliente di un mio amico Diego Carrano di Padova, la Elite

PM: aveva rapporti con Bolognino, Carrano?

MARZANO:Sì

PM: è stato l’intermediario?

MARZANO:No si conoscevano già, ho reincontrato Sergio tramite Carrano

PM: mi riferivo a Michele

MARZANO:Sì non aveva bisogno di me, perché conosceva il fratello

PM: per un periodo Michele Bolognino ha a sua volta operato nel suo settore?

MARZANO:Sì

PM: suo concorrente?

MARZANO:Non operavo neanche più

PM: ci da qualche data?

MARZANO:Ho smesso nel 2012, ho avuto problemi economici

PM: Michele Bolognino quando l’ha fatta?

MARZANO:Nel 2013

PM: ci sono rapporti comuni in relazione all’approvvigionamento di vetture?

MARZANO:Non parlavo più con Michele ci siamo persi di vista, lui seguiva le sue cose. Non lo vedevo e lo sentivo raramente

PM: motivi di contrasto?

MARZANO:No, io avendo i miei problemi, non avevo tempo di vedere nessuno

PM: per quel periodo la sua attività era questo noleggio, verso privati o società?

MARZANO:Entrambi

PM: faceva tutto lei, non la signora intestataria?

MARZANO:Avevo tutte le firme, ero assunto regolarmente ed ero delegato sui conti

PM: c’è stato un periodo in cui Michele B non l’ha visto? Nel mezzo è successo qualcosa?

MARZANO:Non lo so, non avevo modo di sapere della sua vita, parliamo di età… giovane età

PM: quando l’ha rivisto ha saputo che ha fatto tanto carcere?

MARZANO:Ho saputo che quando l’ho reincontrato aveva appena scontato una condanna di due anni, non ho chiesto, non chiedevo cose personali alle persone, non ho chiesto il perché. Se aveva scontato due anni si presume che non era niente di grave

PM: ha notizie di persone del suo paese, essendo paesani… “siamo andati a cena insieme anche con Femia”…

MARZANO:Non ho mai saputo

PM: i problemi della Paradise avvengono con naturali dinamiche?

MARZANO:Sì, posso portare un esempio banale, Fabrizio Corona 38mila euro… era sempre una lotta a prendere i soldi. A pagare le rate e non prendere i soldi diventa pesante. Parliamo di 3mila euro mensili se io non incasso non posso pagare. A quel punto…

PM: clienti che non pagavano ha detto che Femia invece?

MARZANO:L’unico che mi pagava

PM: faceva fatture?

MARZANO:Alla sua società

AVV difesa: siamo un po’ fuori

PM: ha già risposto… contrasti con Femia?

MARZANO:Mai avuti se non in un’occasione ma con il nipote però non contrasti gravi, avevo venduto dei motorini comprati a Milano, non ricordo se 6 o 7 di questi motorini, visto le problematiche, il nipote non mi pagava, ho chiamato suo zio Rocco, mi sta facendo penare, digli qualcosa

PM: Bolognino Michele è intervenuto? Non c’è stato uno schiaffo…?

MARZANO:No, non credo che Michele doveva intervenire lui perché ho un rapporto splendido con Rocco, se avevo un problema andavo da lui. Tant’è che mi disse che se il nipote non pagava mi avrebbe pagato lui

 

PM: il Caffè Reale lo propose a Bolognino?

MARZANO:Non lavorava, me lo disse lui e quando ci vedevamo se io avevo 100 euro in tasca gliene davo 50

PM: come nasce un legame così stretto?

MARZANO:Parliamo di una persona che conosco da quando ero bambino

PM: tornando al caffè ha visto Bolognino andare a lavorare?

MARZANO:Assolutamente

PM: in quanti posti stava contemporaneamente?

MARZANO:Giro tantissimo, anche oggi, per portare a casa i soldi, mi chiamano per fare trattative di auto, in Francia, Germania…

PM: si occupa ancora di auto?

MARZANO:Sì

PM Ronchi: l’anno in cui ha noleggiato l’auto a Richichi?

MARZANO:Credo 2011, nel 2012 o smesso

PM: non ho altre domande

 

CARUSO: si può accomodare

 

Entra il teste Ferreri Giuseppe nato a Crotone

ESAME DI FERRERI GIUSEPPE A CURA DELL’AVVOCATO PISANELLO IN DIFESA DI BARNAT EVA

AVV: conosce Eva?

FERRERI:Sì

AVV: le aveva affidato la contabilità della società Eva e Cristina snc?

FERRERI:Sì

AVV: ha seguito tutti i passaggi societari

FERRERI:Sì

AVV: ricorda se nel 2007, gennaio, Franco Bolognino acquistava il 50% delle quote e rilevava le quote di Cristina?

CARUSO: gli deve fare la domanda, non la risposta

AVV: ricorda i passaggi societari?

FERRERI:Sono passati tanti anni non posso ricordare la data e la quota. Ci sono stati avvicendamenti di quote nel bar. Ricordo che Francesco acquistò una quota per un breve periodo perché siccome essendo una attività regolamentata, quando si presenta la Scia al Comune si deve fare la dichiarazione di ogni socio se hanno avuto condanne o meno. Quando gli lessi la dichiarazione, siccome lui aveva avuto delle condanne non poteva firmare le dichiarazioni. Allora la Scia non la puoi presentare. Lui uscii per questo motivo dalla società. La comprò e poi la rivendette

CARUSO: a chi?

FERRERI:Se non ricordo male a Bolognino Domenico il padre… no aspetti… usci fuori dalla società, rimase solo la Barnat Eva, ma essendo una società la legge ammette 6 mesi e mise come socio il padre Domenico.

AVV: non ho altre domande

 

ESAME DI FERRERI GIUSEPPE A CURA DELL’AVVOCATO VALENTI IN DIFESA DI ACHILLI SIMONA

AVV: conosce anche la società Achilli Simona & c. snc?

FERRERI:Sì è il proseguio della società precedente

AVV: seguiva anche questa contabilità?

FERRERI:Sì fino alla fine

AVV: che attività svolgeva ?

FERRERI:Somministrazione di bevande e alimenti, bar

AVV: le risulta un’altra attività esercitata da Achilli Simona?

FERRERI:No, l’attività denunciata in camera di commercio è somministrazione di bevande e alimenti.

AVV: unica attività?

FERRERI:Sì

AVV: quali tipi di contabilità aveva?

FERRERI:Semplificata. Vengono registrate solo le fatture e i corrispettivi di vendita più gli acquisti. Non vengono registrati i movimenti finanziari

AVV: trattandosi di un bar aveva la cassa, gli scontrini venivano registrati?

FERRERI:Di solito non li registriamo, vengono riportati su un libro, nel libro dei corrispettivi

AVV: le è capitato di vedere contratti di affitto? Era titolato alla Achilli?

FERRERI:Non ricordo

AVV: se le dico il signor Spallanzani Giuseppe?

FERRERI:Sinceramente no

AVV: la licenza del bar si ricorda da quale fonte contrattuale perveniva

FERRERI:Sono socio di uno studio, abbiamo più di 200 clienti… non posso ricordare tutto… se non ricordo male ci fu una affittanza di azienda, ma non ricordo il titolare dell’azienda che la diede in affitto

AVV: c’è stata una rescissione di questa affittanza?

PM: se parliamo di atti formali, si producano perché dobbiamo chiedere, se c’è stato un contratto

AVV: volevo sapere se era a conoscenza

PM: cosa ci cambia?

CARUSO: è propedeutica?

AVV: esatto…si ricorda quando cambiò denominazione?

FERRERI:Ho tenuto la contabilità fino al 2009/2010. Non ricordo il fatturato…

AVV: il risultato dell’esercizio?

FERRERI:No

AVV: dove venivano custoditi i libri contabili?

FERRERI:Di norma registriamo tutto e poi nell’arco dell’anno successivo, vengono riconsegnati al cliente per evitare di tenere tanta documentazione in ufficio

AVV: la società chiuse in poco tempo?

FERRERI:Fu sciolta nel 2010/2011

AVV: anticipo la produzione di alcuni documenti, gli stessi atti in cui c’era una riserva da parte della dott.ssa Ronchi che riguardavano Spallanzani.

 

ESAME DI FERRERI GIUSEPPE A CURA DEL PM MESCOLINI

PM: fa parte di uno studio associato, ha un nome?

FERRERI:Le tre torri srl

PM: i suoi colleghi?

FERRERI:Ex soci, la società è stata chiusa: Salerno Antonio, Pietro Antonio, Ameglio Domenico

CARUSO: si può accomodare

 

PM: abbiamo le informazioni a stantuffo….

CARUSO: la cancelleria deve portare in aula…

PM: la difficoltà di depositare… c’è opposizione formale da parte nostra

CARUSO: un minimo di… ce lo deve riportare (rivolto all’avvocato Pisanello)

PM: gli ho fatto quattro domande…

CARUSO: questa non c’è stata portata evidentemente. L’ha mandata via PEC…

AVV: il 17 giugno avevo un legittimo impedimento, quando avete fatto il programma.

PM: il sabato non è stato fatto UN NOME

CARUSO: Belli Bruno si accomodo fuori un attimo

 

CARUSO: è stato chiesto sulle circostanze dichiarate da Giglio, sui night Club Gatto Azzurro e di Baganzola e dell’Habana.

AVV: sono stralci del verbale

CARUSO: di chi parla Giglio?

Caruso legge il verbale della deposizione di Giglio in cui si parla di Bruno Belli.

CARUSO: cosa vogliamo dimostrare?

AVV: se Bolognino Michele ha avuto davvero a che fare con questo Belli, l’altra rinunciamo…

CARUSO: le prove e le controprove non hanno un termine, c’è un termine per organizzare i lavori

PM: mi oppongo perché non è stata rispettata la possibilità di contro dedurre, trovo che sia un fatto ripetuto da stigmatizzare. Ci deve essere una chiara indicazione, perché non venga fuori che martedì prossimo c’è stata un’altra PEC. Ci deve essere parità delle parti. Se io non avessi insistito a fare delle domande, saremmo andati avanti!

AVV difesa: il problema è sorto oggi, questa richiesta è stata inoltrata il 16 giugno. Noi abbiamo come difesa l’onere di accertare costantemente presso la cancelleria cosa succede. E’ passato un mese dal momento, riteniamo si tratti di circostanze importanti per questa difesa e chiediamo di essere autorizzati, fermo restando che il Tribunale ci dirà…

PM Ronchi: eventualmente si può citare il teste per un’altra data

 

NDR: La Corte si ritira per deliberare.

 

CARUSO: il tribunale osserva come la prassi mediante invio di messaggi di posta senza reiterare richiesta in udienza, sia prassi da stigmatizzare. Ragion per cui da oggi in avanti non verranno più esaminate istanze inviate tramite posta elettronica, ma soltanto richieste in udienza. Il soggetto Belli Bruno per ragioni di economia procedurale consente che oggi sia svolta l’istanza, salvo per le parti di richiedere termine per preparare eventuale controesame. Come tutte le attività istruttorie svolte nel corso del dibattimento devono essere anticipate con un termine non inferiore a giorni 3.

PM: se le PEC arrivano a mezzanotte… come abbiamo fatto noi, il giovedì qualcuno per conto del difensore deposita in udienza le citazioni che ha fatto.

CARUSO: se il PM non gradisce le PEC si depositano in udienza

PM: perché non facciamo giovedì per la settimana dopo?

CARUSO: siamo d’accordo?

AVV: era per non sottrarre tempo all’attività istruttoria

CARUSO: al PM non al Tribunale che si presume sia già al corrente

PM: noi abbiamo sempre letto e depositato fisicamente in udienza

CARUSO: c’è opposizione all’ammissione di Belli… la prova è ammessa

 

Entra il teste Belli Bruno nato a Colorno (PR)

ESAME DI BELLI BRUNO A CURA DELL’AVVOCATO SUCCI IN DIFESA DI BOLOGNINO MICHELE

AVV: cosa fa?

BELLI:Avevo un locale notturno, l’Habana club, per 18/19 anni. Conosco Bolognino Michele perché frequentava il locale, l’ho visto nel 2010 la prima volta

AVV: in quale veste?

BELLI:Cliente

AVV: ha avuto qualche attività in società?

BELLI:Niente, assolutamente niente

AVV: conosce Ahmed Abdelgawad

BELLI:Sì, l’ho conosciuto nel 2014, quando Bolognino aveva aperto il salone di auto di fianco al mio locale

AVV: ha avuto qualche società o ha condiviso qualche affare col signor Ahmed

BELLI:Mi aveva chiesto delle quote del locale nel settembre 2014, ma io volevo vendere il locale completamente

AVV: a che prezzo avevo proposto per questo 40%?

BELLI:Se non sbaglio il locale costava 500mila euro, 600mila… il valore totale

AVV: per il 40% il calcolo matematico?

BELLI:Lui ha detto posso prendere il 40% visto che ho il ristorante, gli ho risposto che vendevo tutto. C’era un altro signore che avrebbe preso altre quote ma non se ne è parlato più

AVV: tra Bolognino e Ahmed c’erano rapporti di debito credito?

BELLI:Non lo so, non ho mai chiesto, avevo capito che avevano un salone di auto insieme, mi avevano chiesto se volevo il 10%, altre cose non so

AVV: in sua presenza Bolognino Michele ha mai consegnato assegni ad Ahmed

BELLI:Non mi risulta

AVV: conosce Carmen?

BELLI:Sì ha lavorato da me nel 2009, al locale Habana

AVV: anche la mamma?

BELLI:L’ho conosciuta, è venuta a trovare la figlia al locale, la ragazza dormiva di sopra, ha preso un appartamento per mettere la mamma

AVV: era di proprietà sua?

BELLI:No, le ragazze che arrivano, abbiamo un appartamento sopra, sono ospiti

AVV: conosce Spagnolo Francesco?

BELLI:Nipote di Alfonso Diletto, passava al locale e dopo 20 anni conoscevo un po’ tutti, venivano con gli amici, anche con suo fratello

CARUSO: come mai lo conosce come il nipote di Diletto?

BELLI:Frequentava il locale

AVV: ha mai lavorato con lei Spagnolo Francesco

BELLI:Ha provato a farmi contabilità ma non riusciva con i tempi, un mese, un mese e mezzo, ma non riusciva con gli orari che avevo io, lui è ragioniere.

AVV: conosce Bolognino Domenico

BELLI:Sì, figlio di Michele.

AVV: ha mai lavorato per lei?

BELLI:Assolutamente, veniva con la sua compagnia e poi andavano

AVV: non ho altre domande

CARUSO: può andare grazie

 

NDR: Difesa Bolognino rinuncia a Bisignani e Nicastro Antonio

 

PM Mescolini: possiamo chiedere a qualcuno dei difensori per martedì

 

Difesa Iaquinta: 16 testi, Domenico Sestito, Eugenio Caccavale, Giglia Rosa Anna, Balesteri Stella, Costella Pietro, Cucinotta Annalisa, Belfiore Giulo, Iaquinta Maria, Iaquinta Luigi, Strada Franco, Marchisio Claudio, Bonucci Leonardo, Pagliani Giuseppe, Diletto Alfonso e Gualtieri Antonio.

NDR: Per Diletto c’è da disporre la videoconferenza.

 

CARUSO: se c’è concomitanza con il processo bolognese, il Diletto lo mettiamo alla sera

 

CARUSO: abbiamo esaminato le prove di Iaquinta, sono ammissibili

 

AVV difesa: rinunciamo Belfiore Gaetano, Giuseppe Vezzani, Sorrentino Vittoria…

Tutti quelli non citati sono rinunciati

Revocata l’ordinanza ammissiva dei 3 operai: Procopio Giovanni, Devona e Cozzolini…

 

NDR: AVV, la difesa Bianchini insiste per i testimoni dipendenti di cui ha revocato l’ammissione. Si associa anche l’avvocato Pisanello, perché rimanga a verbale

PM: rimanga a verbale che non hanno detto i motivi

 

AVV Pisanello: Covelli Rocco, Cuciniello (caffè Real), Grimaldi Guido (Dodonut), Nicastro Antonio (capo 162), Siciliano Adriano (capi 198-199-200), Soda Salvatore (capo 53),

CARUSO: non è morto?

AVV: ho il certificato di residenza. Poi c’è Tonelli Loris, risulta residente a Parma, ma essendo irreperibile…. Chiedo come si può fare. Abbiamo l’utenza telefonica in Nicaragua, se possiamo fare un collegamento skype

CARUSO: dall’estero non è possibile… allora niente, bisogna fare una rogatoria

AVV: io insisto, Tonelli è un teste importante

PM: lo registri e se le porti

AVV: bisogna aggiornarsi, ci sono tecniche …

CARUSO: lo dica al parlamento a chi fa le leggi, non a me

AVV: chiedo che il Tribunale valuti

CARUSO: lo ammetto poi ci dice… sa dov’è? Faremo una richiesta di rogatoria all’estero. Scriveremo al Ministero chiedendo di attivare una videoconferenza.

 

AVV: Vitalone Giuseppe (ex socio Moschetta srl – capo 1). Maria Grazia Pani, moglie di Tonelli Loris

 

PM: Covelli Rocco… è il soprannome?

CARUSO: Via Roma, Mesoraca… questi 8. Ce ne sono altri? Intende chiedere la citazione di altri.  Vrenna Giuseppe per martedì…

AVV Pisanello: citato dall’avvocato Piccolo

CARUSO: quelli che hanno avuto la notifica hanno le giustificazioni?

AVV: alcuni sì

CARUSO: me le fa vedere? Chi non ha la giustificazione sarà accompagnato.

Siciliano è fuori Italia per lavoro, Vitalone per motivi di salute, si allega il certificato medico… ginocchio destro… Gli altri non hanno detto niente?

AVV: alcuni non sono andati a buon fine

CARUSO: quelli li deve ricitare. Chi non ha giustificazione andranno senz’altro accompagnati: Covelli Rocco, il signore che ha male al ginocchio e non è una giustificazione valida il signor Vitalone Giuseppe, tutti gli altri devono essere ricitati per l’udienza del 1 agosto

AVV: rinuncia a Vitalone

CARUSO: Soda Salvatore ha avuto l’avviso, dispone l’accompagnamento di Soda.

AVV: rinunciamo anche a Covelli

CARUSO: anche a Covelli?

 

CARUSO: rinuncia solo per Vitalone. Questi 7 residui andranno all’udienza del 1 agosto. Accompagnamento coattivo per Covelli e Soda.

PM: avv. Pisanello ha idea di chi sia Covelli Rocco?

AVV: sì

PM: è certa che si chiami Rocco?

AVV: Enrico detto Rocco

PM: Covelli Enrico detto Rocco è stato citato più volte

AVV: è andata a buon fine

PM: è il soprannome non si chiama Rocco… alle poste…

CARUSO: una citazione fatta a Covelli Rocco, Via Roma, Mesoraca Crotone firmata dal ricevente. Se sia il nostro o no non lo so

PM: se ci deve essere l’accompagnamento coattivo bisogna essere sicuri, Covelli detto Rocco è parte offesa nel processo di Mantova. Quello non si chiama Covelli Rocco è detto Rocco

AVV: è lo stesso

PM: mi riservo di rivedere poiché riguardavano quel processo

AVV: non c’entra con Bolognino Michele non ha a che fare con quella vicenda

CARUSO: accompagneremo la persona sbagliata.. cosa devo fare?

PM: se citano un nome non corretto….

CARUSO: fa bene a segnalarlo, ma non so… Covelli Rocco, notifica, ricezione…

PM: ci sono stati 5 ufficiali che hanno riferito che è una persona offesa, anche Signifredi. Ricordo Rocca Antonio, Belfiore…

CARUSO: intende citare Covelli Enrico detto Rocco? Accertiamoci prima, che sia COVELLI ENRICO detto Rocco. Che venga riferito a chi deve fare l’accompagnamento

 

BOLOGNINO MICHELE: buonasera, va bene così, ho parlato con l’avvocato va bene così.

 

CARUSO: ci vediamo martedì prossimo

 

ORE 18.30 TERMINA L’UDIENZA

a cura di: S.N.

​​RASSEGNA STAMPA

cliccare sulla foto per ingrandire e, se presente, su "GO TO LINK"

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Sito gestito in forma puramente volontaria a cura di: movimento Agende Rosse di Salvatore Borsellino - gruppo Mauro Rostagno - Modena